Omega 3 e la canapa – il perfetto equilibrio di grassi

Omega 3 e come billanciare i grassi nell nostro corpo

Siete tra quelli che ancora evitano di usare i grassi, perché li reputano dannosi per la nostra salute? O siete sempre più favorevoli ai grassi, perché ritenete che tali accuse sono infondate? La verità sui grassi sta nel mezzo, non essendo nè bianca né nera. Legettevi questo articolo e informatevi cosa sono gli Omega 3!

Abbiamo bisogno di consumarne solo due. Nella nostra dieta, e nella vita in generale, tutto deve essere bilanciato – così anche i grassi. La maggior parte degli acidi grassi di cui abbiamo bisogno li può formare il corpo da solo. Ma alcuni di essi li possiamo assumere solo con il cibo che mangiamo – questi sono i cosiddetti acidi grassi essenziali. Che in grosso modo sono divisi in acidi grassi omega 3 e omega 6. Gli acidi grassi Omega 6 sono presenti in molti oli vegetali, noci e semi… Mentre gli acidi grassi omega 3 sono più rari – tra le fonti vegetali, ci sono ad esempio i semi di canapa, semi di lino e quelli di chia.

Perfetto equilibrio di omega 3 e omega 6

Il nostro corpo ha bisogno di entrambi, ma è molto importante che consumiamo. Dobbiamo stare atenti sull giusto rapporto di acidi grassi omega 3 e omega 6. E’ facile consumare troppi acidi grassi omega 6, soprattutto se si mangiano molti alimenti trasformati. (che utilizzano spesso ad esempio l’olio di girasole, ricco in omega 6). Quando il rapporto di acidi grassi omega 3 e omega 6 nell’ alimentazione viene compromesso, nel nostro corpo cominciano a formarsi delle infiammazioni e aumentano le probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari e autoimmuni. I semi di canapa contengono acidi grassi omega 3 e omega 6 nel rapporto che è ritenuto essere ottimale per il corpo umano – 1: 3. Oggi questo rapporto nei paesi sviluppati è arrivato addirittura a 1:50! Mangiare più acidi grassi omega 3 aiuta a molte cose. Per esempio ad avere un sistema immunitario più forte, una pelle più sana, e riduce le probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari e cancro.

 

Evitare i grassi saturi

Un’altra cosa importante a cui dobbiamo fare attenzione quando si mangiano grassi.  La differenza è tra grassi saturi e insaturi. I grassi saturi si trovano principalmente negli alimenti di origine animale, quelli insaturi negli alimenti vegetali. Anche se a prima vista sembra che la differenza tra loro consiste in pochi legami chimici, per il nostro organismo questo fa una differenza enorme. I grassi saturi provenienti da alimenti di origine animale sono dannosi per la salute. Contribuiscono in modo significativo ai problemi cardiovascolari. I grassi insaturi, che comprendono gli acidi grassi omega 3 e omega 6 già menzionati sopra. Aiutano ad abbassare il livello di colesterolo cattivo nel nostro corpo. Tende ad abbasarlo nel sangue e a prevenire l’arteriosclerosi, alcuni tipi di cancro, malattie cardiovascolari e persino la demenza. L’olio di canapa, che viene estratto dai semi di canapa contiene tutti gli acidi grassi insaturi per l’80%, seguita dall’ olio di lino con il 72%.

 

Che dire del pesce?

Pesce e frutti di mare contengono molti acidi grassi omega 3. Quindi per lungo tempo l’olio di pesce è stato un integratore dietetico molto popolare. Tuttavia i pesci, a causa dell’elevato contenuto di grassi saturi e colesterolo, e per la mancanza di fibra, non sono la migliore delle scelte dei alimentari. Ancora peggio è che pesci di mare sono spesso sovraccarichi di mercurio e di altri metalli pesanti.

Per soddisfare il fabbisogno di acidi grassi omega 3, si consiglia il consumo dei semi di canapa e dei semi di chia. L’omega 3 sono presenti anche nei semi di lino.

Suggerimenti ,,,,,,
Leave a Comment